Ortodonzia

L’ortodonzia é il settore dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi, della prevenzione e della cura delle malocclusioni, presenti qualora vi sia una cattiva relazione di combaciamento fra l’arcata dentaria superiore (mascellare) e quella inferiore (mandibolare). Le malocclusioni sono prodotte da anomalie della posizione e dello sviluppo dei denti (disallineamento dentale) e da alterazioni costituzionali delle ossa mascellari e mandibolari.

Obiettivo dell’ortodonzia é trattare e correggere tali anomalie che possono avere ripercussioni importanti sia a livello funzionale che estetico, inducendo disturbi a carico della muscolatura masticatoria e delle articolazioni temporo-mandibolari. Le malocclusioni dentali inoltre (anche in situazioni di compromissione non grave), provocano significative alterazioni dell’equilibrio fra struttura dentale, strutture ossee, muscolari e tendinee ad essa collegata e sistema neuromuscolare e osteoarticolare.

Ciò significa che le patologie occlusive possono agire negativamente a livello della colonna vertebrale e a livello cranico, provocando cefalee, squilibri posturali, algie cervicali e vertebrali, disturbi della vista e dell’udito.

L’ortodonzia moderna non si limita dunque al corretto allineamento dei denti ma promuove il raggiungimento di un equilibrio ottimale fra efficienza della masticazione, salute dentale, estetica del sorriso e benessere complessivo del paziente.

Ortodonzia fissa

Gli apparecchi fissi sono costituiti fondamentalmente da due strutture:

  • i brackets (attacchi) in metallo, ceramica o resina. Vengono cementati alla superficie dei singoli denti.
  • gli archi metallici in acciaio o nichel-titanio. Collegano tra di loro i diversi attacchi e permettono lo spostamento dei singoli elementi grazie alla loro forza elastica.

ortodonzia-fissaGli apparecchi fissi spesso vengono utilizzati in fase di rifinitura, dopo un iniziale trattamento con l’apparecchio rimovibile.
I fissi richiedono un maggiore controllo igienico, sia da parte del paziente, che deve imparare a lavarsi i denti con accuratezza nonostante la presenza dell’oggetto estraneo, sia da parte del dentista durante i controlli in studio.
Inoltre, gli apparecchi fissi possono essere rimossi solo da parte del medico odontoiatra. L’operazione di rimozione è molto delicata poiché, seppur saltuariamente, possono verificarsi degli spiacevoli incidenti: dall’impercettibile lesione dello smalto fino alla rarissima frattura di un elemento. Lo ribadiamo, queste sono eventualità rare, nella maggior parte dei casi l’apparecchio viene rimosso con successo e senza difficoltà alcuna.

Invisalign: l’innovativo trattamento ortodontico trasparente

L’apparecchio invisibile Invisalign rappresenta la novità di valore assoluto nell’ortodonzia moderna: la possibilità di effettuare, al tempo stesso, un trattamento individuale, estetico, efficace.

Invisalign permette l’allineamento dei denti attraverso un programma personalizzato. Lo studio di radiografie, foto, impronte del paziente, consente l’elaborazione di tutte le fasi di trattamento attraverso la costruzione di mascherine in materiale elastico trasparente che vengono  sostituite mediamente ogni due settimane.
Le mascherine, una volta applicate, risultano invisibili e possono essere rimosse per consentire al paziente di mangiare ed effettuare una corretta pulizia dei denti.

invisalignIl programma Invisalign si avvale della più moderna tecnologia digitale, permettendo al medico e al paziente di pianificare e visualizzare al computer tutte le fasi degli spostamenti dentari sino al risultato finale del trattamento. L’apparecchio invisibile Invisalign é in grado di determinare il progressivo allineamento dentario con la stessa efficacia dei tradizionali apparecchi in metallo o ceramica, senza tuttavia determinarne i disagi (ad esempio la difficoltà di eseguire una corretta igiene orale dopo i pasti o le irritazioni procurate dalla presenza di attacchi e fili metallici nel cavo orale). Le caratteristiche altamente innovative e l’impatto estetico ottimale di Invisalign, permettono facilmente di salvaguardare la normale vita di relazione, di lavoro e del tempo libero di ciascun paziente.

I vantaggi:

  • estetica ideale
  • pianificazione precisa e visualizzazione progressiva del trattamento attraverso il software  tridimensionale
  • trattamento predicibile: il paziente può sapere in modo accurato quando finirà il suo trattamento
  • cura personalizzata: costruito sulla forma dei propri denti, Invisalign consente di minimizzare irritazioni e abrasioni
  • migliore salute parodontale assicurata da una maggiore igiene orale
  • nessuna allergia o danno da presenza di metallo nel cavo orale

L’ortodonzia linguale?

L’ortodonzia linguale è una tecnica odontoiatrica in cui gli attacchi ortodontici vengono inseriti sul lato interno del dente, quindi rivolti verso la lingua, anziché sul lato esterno, quello esposto al sorriso. E’ una tecnica in continua evoluzione, negli ultimi anni si stanno susseguendo ricerche e studi clinici sull’odontoiatria linguale che garantiscono risultati sempre migliori e in tempi brevi e affollamenti dentali di lieve entità possono essere risolti in pochi mesi.

I fastidi avvertiti dal paziente sono lievi e sempre transitori, inizialmente si hanno piccole difficoltà nella fonazione e disturbi alla lingua ma in pochi giorni il paziente si abitua facilmente a parlare, mangiare ecc. con il suo apparecchio.

I vantaggi dell’ortodonzia linguale rispetto a quella classica sono:

  • L’invisibilità
  • Minore durata del trattamento, soprattutto nei casi di morso coperto
  • Minore possibilità di retrazioni gengivali
  • Salvaguardia dello smalto dentale anteriore
  • Efficacia nel trattamento della sintomatologia dovuta a disordini cranio-mandibolari

L’apparecchio ortodontico linguale è costituito dai brackets, ovvero gli attacchi inseriti sulla superficie interna dei denti e da fili metallici agganciati agli attacchi con legature metalliche o elastomeriche. I denti si riallineano grazie alla forza che si instaura per l’elasticità della lega che costituisce il filo ortodontico e la tensione del filo agganciato ai brackets.

ortodonzia-invisibileEsistono diversi tipi di attacchi che possono essere inseriti in base alle condizioni del paziente, alcuni tipi sono molto sottili (1,5 mm di spessore) così da non creare nessun tipo di fastidio, altri sono costituiti da due alette arcuate inserite su una basetta che sono ripiegate su sé stesse per supportare il filo metallico.

A livello Internazionale viene molto utilizzata la tecnica di ortodonzia linguale detta Incognito dove l’impronta dentale viene inviata in un laboratorio specializzato in Germania. Qui odontotecnici esperti la analizzano e riposizionano ciascun dente su una base di cera che viene scannerizzata tridimensionalmente. A questo punto con un software di modellazione in 3D vengono progettati gli attacchi di ciascun dente. Dal modello virtuale si passa poi ad un modello di cera ed infine di oro addizionato di iridio. Questi attacchi sono posizionati su una mascherina in silicone che sarà utilizzata dall’ortodonzista per posizionare correttamente i brackets al paziente. L’arco infine viene modellato in modo da modificare in breve tempo e in modo eccellente la posizione dei denti.

Tutti possono utilizzare l’apparecchio linguale senza limiti di età purché i denti siano ben ancorati nell’osso e che i tessuti di sostegno siano in perfetta salute. Non è possibile indicare con certezza la durata di un trattamento di ortodonzia linguale, molto dipende infatti dal tipo di molocclusione da curare. Già dopo poco tempo però il raddrizzamento dei denti è evidente mentre l’apparecchio è totalmente invisibile e si può mangiare, parlare e ridere senza timori o vergogne. Grazie all’ortodonzia linguale tutti possono avere una dentatura perfetta con denti dritti e ben allineati.